Potrebbe piovere (cit.)

Sono tempi duri, si dice da sempre, e questa volta hanno avuto ragione. Lo vedi nella sfiducia della gente con umore grigio come i cieli accennati e tristi della Parigi di Maigret e con i loro conti rossi e lisi come vecchie poltrone di teatro, troppo usate per poterci credere ancora. È un mondo difficile,

Read more
Libero scambio
Libero scambio

Roland Barthes è stato un uomo bizzarro e fuori dagli schemi oltre che scrittore e semiologo raffinato. Visse interamente nello scorso secolo e morì, come ogni persona di buon senso dovrebbe voler morire, investito da un furgone di una lavanderia: un lavaggio all’anima, un passaggio verso un altrove e amen. Scrisse tanto, Barthes, e di

Read more
Buon viaggio

A cercarla bene la missione della breve e, tutto sommato, inutile vita dell’insetto stecco (o phasmatodea, vista la sua abitudine a scomparire fino a, talvolta, simularsi morto) non è che una: mentire. Mentire a tutti, fingersi altro, far credere di essere foglia, ramo, bastoncino, cadavere come se tutto questo fosse meglio dell’essere quello che è

Read more
'Ho un dono e ve lo dono' (cit.)

Quando gli inglesi sbarcarono in quello che diventerà il Massachusetts si resero presto conto del bizzarro concetto di dono che aveva chi, all’epoca, vantava il diritto di dirsi americano. Quando un gruppo di quelli che chiamiamo indiani, dopo aver regalato a un colono una pipa, scoprì che quest’ultimo non l’aveva regalata a sua volta ma,

Read more
‘do androids dream of electric sheep?’

Un rapporto dello scorso anno pubblicato da Carl Frey e Michael Osborne, due ricercatori di Oxford, ha prefigurato i mondi in cui l’uomo, da qui a vent’anni, non servirà più (o quasi) e i computer svolgeranno ogni attività (o quasi). Contabili e revisori inclusi (e i magazzinieri di Amazon). Tutto ciò che potrà essere automatizzato

Read more