Doppia CU e cassa integrazione: modello 730 obbligatorio

Doppia CU e cassa integrazione: modello 730 obbligatorio

Nel corso del 2020, sono stati introdotti a più riprese ammortizzatori sociali utilizzati dai datori di lavoro per fronteggiare la crisi innescata dalla pandemia, primo fra tutti la cassa integrazione.

Ai lavoratori che abbiano ricevuto somme a titolo di cassa integrazione da parte dell’INPS o da fondi bilaterali di solidarietà, devono essere rilasciate due certificazioni uniche, una per i redditi corrisposti dal datore di lavoro e l’altra per i redditi percepiti dagli enti di previdenza sociale.

Nella maggior parte dei casi, la ricezione di più certificazioni uniche obbliga il lavoratore a dichiarare i dati relativi ai redditi percepiti all’interno del modello 730/2021 o del modello Redditi Persone fisiche 2021.

Per il dipendente, essere titolare di doppia certificazione comporterà verosimilmente anche la necessità di corrispondere un conguaglio a debito in seguito alla presentazione del modello 730 (relativo al reddito percepito dall’ente previdenziale). I più fortunati non saranno tenuti ad effettuare alcun versamento ma in ogni caso, rispetto agli anni precedenti, riceveranno un minor rimborso.

Per questo motivo, si raccomanda di verificare attentamente la propria situazione personale.

Novità Decreto Covid – D.L. 44/2021 IVA a cavallo, una questione che si ripete
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *