La responsabilità penale del datore di lavoro per contagio da Covid-19 

La responsabilità penale del datore di lavoro per contagio da Covid-19 

 

Il “Decreto Cura Italia” considera il contagio da coronavirus in ambito di lavoro come un infortunio meritevole, in quanto tale, di ricevere la copertura assicurativa Inail. Il datore di lavoro, pertanto, è potenzialmente esposto alla responsabilità penale per i reati di lesioni ai sensi dell’art. 590 c.p. e omicidio colposo ai sensi dell’art. 589 c.p., aggravati dalla violazione delle norme antinfortunistiche, laddove non abbia adottato le misure necessarie a prevenire il rischio di contagio, cagionando così la malattia o morte del lavoratore. L’articolo commenta i profili penali legati alla posizione di garanzia del datore di lavoro e considera l’onere probatorio sul nesso di causalità tra il contagio e l’ambiente di lavoro, nonché l’elemento soggettivo della condotta.

Sorgente: La responsabilità penale del datore di lavoro per contagio da Covid-19 | Quotidiano Giuridico

Sotheby’s, i debiti finanziari mettono in dubbio la continuità aziendale Nasce l’Airbnb per il lavoro da remoto: le case vacanza diventano smart office 
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *