Cuneo fiscale e salario minimo. La parola all’esperto: Antonio D’ Oca

Cuneo fiscale e salario minimo. La parola all’esperto: Antonio D’ Oca

La priorita’ andrebbe data a politiche attive nel mondo del lavoro in sostituzione delle politiche passive (es NASPI n.d.r.). Queste ultime infatti generano solo un meccanismo di sussistenza temporaneo che però non porta ad un reale aumento della capacità di consumo.
In seconda battuta si dovrebbe agire concretamente sul cuneo fiscale tagliano in modo sensibile sia la parte contributiva che quella fiscale, consentendo un avvicinamento tra quanto speso dal datore di lavoro e quanto percepito dal lavoratore. Tale azione dovrebbe essere molto più incisiva e drastica rispetto alle previsioni attuali

https://www.primapagina.tv/primapagina/post.php?id=524

 

Oltre le società benefit Commercialisti con l’arma in più dei big data 
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *