do androids dream of electric sheep? (buon e.natale)

Un rapporto pubblicato qualche anno fa da Carl Frey e Michael Osborne, due ricercatori di Oxford, ha prefigurato i mondi in cui l’uomo, da qui a vent’anni, non servirà più (o quasi) e i computer svolgeranno ogni attività (o quasi). Contabili e revisori inclusi.

Lo stesso ha fatto Yuval Noah Harari, che sempre a Oxford ha conseguito il dottorato di ricerca, nelle sue 21 lezioni per il XXI secolo. Tutto ciò che potrà essere automatizzato lo sarà ma non sarà fantascienza o filosofia. Non sarà neanche la fine del mondo ma di certo la fine di una certa economia, quella che conosciamo oggi. O meglio: quella che crediamo di conoscere senza sapere che la prossima è già presente. E la fattura elettronica, temuta e incompresa, sarà solo un passo verso quel futuro che c’è già.

Il mondo cambia, cambia sempre, e il futuro arriva un giorno alla volta mentre qualcuno se ne accorge prima. Rolf Jensen, economista e visionario danese, ha visto una quindicina di anni fa il nostro presente fatto di macchine efficienti e di un’economia diversa dove la narrazione conta più dell’informazione, dove le storie sono la materia da produrre. Occorre lavorare sull’immaginario, modificare le strutture gestionali, cambiare il nostro rapporto con il profitto. Cercare una nuova energia. Perché nessuna fonte è più rinnovabile dei sogni degli uomini. Contabili e revisori inclusi. E i commercialisti, soprattutto.

Anche questo passa dalla fatturazione elettronica, come dalle imprese sociale, dalla visione laterale o dalle società benefit, Ma ne parliamo l’anno prossimo. Perché per qualche giorno, dal 21 dicembre al 3 gennaio, andiamo in vacanza. A pensare al futuro e sognare un po’.

Buon Natale dalla studio Lombard. Musica!

Le persone felici producono di più
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *