Porte aperte alle donne, ma non solo nei cda