Patrimonio culturale pubblico con più tutele anche sotto il profilo fiscale

Patrimonio culturale pubblico con più tutele anche sotto il profilo fiscale

Il patrimonio culturale di proprietà pubblica gode sempre delle disposizioni di tutela previste dal Codice dei beni culturali e del paesaggio, mentre la proprietà privata ne beneficia solo allorquando sul bene sia intervenuta una dichiarazione di interesse storico, artistico, archeologico o etnoantropologico da parte della Sovrintendenza. È quanto emerge dall’ordinanza 12307/2017 di Cassazione secondo cui, al contrario del patrimonio privato, le cose mobili o immobili di proprietà pubblica che presentino un semplice interesse storico ed artistico sono da considerarsi beni culturali ai fini del godimento della tutela codicistica, senza la necessità di un atto formale che ne riconosca tale requisito

Sorgente: Patrimonio culturale pubblico con più tutele anche sotto il profilo fiscale – Il Sole 24 Ore

Internet delle cose e infrastruttura tecnologica in azienda: 10 spunti su cui riflettere  Nuovo apprendistato, un buon contratto poco utilizzato
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *