‘La cultura siamo noi’

‘La cultura siamo noi’

L’artbonus non è il punto di arrivo ma l’inizio di un percorso. Le logiche del rapporto pubblico/privato (se ha ancora senso definirle così) devono essere riscritte. Artbonus, sponsorizzazioni, società benefit sono strumenti attraverso i quali si può andare oltre alla strumentalità del dare ma si diventa veri ‘compagni di viaggio’ delle istituzioni e degli operatori culturali, partecipanti attivi. Un cambio culturale nell’economia della cultura a cui ognuno di noi deve dare il proprio contributo. E non parliamo solo di denaro.

Tutto questo è economia ad ampio raggio che passa dalla politica, all’impresa, dalle associazioni al mercato facendo andata e ritorno. ‘La cultura siamo noi’ perché noi siamo il pubblico e il privato, siamo artisti, produttori, spettatori, mecenati e investitori. E prima lo riconosceremo meglio sarà.

Sorgente: ilsole24ore

Cinque avvocati e un commercialsta ECONOMIA, CULTURA
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *