Il gran dimagrimento del mattone italiano e l’aumento della disuguaglianza 

Il gran dimagrimento del mattone italiano e l’aumento della disuguaglianza 

Se volessimo avere un’idea – necessariamente approssimativa ma comunque sensata – di quanto abbia significato in perdita di valore per le famiglie italiane questo settennio terribile, potremmo servirci del database Istat che misura, a prezzi correnti, il valore delle abitazioni attingendo dai conti nazionali, riferiti alle attività non finanziarie. I dati quotano in circa 4.688 miliardi il valore delle abitazioni delle famiglie consumatrici. Il database è aggiornato a settembre 2016 e le rilevazioni sono riferite all’anno 2015, quindi non tengono conto del calo ulteriore registrano l’anno scorso. Dal picco raggiunto nel 2011, quando il valore delle abitazioni quotava 4.976 miliardi, siamo arrivati ai 4.688 miliardi di fine 2015. Parliamo di 288 miliardi in meno, una roba che vale il 18% circa del nostro pil. In sostanza il mattone italiano ha perso assai più del nostro prodotto nazionale.

Sorgente: Il gran dimagrimento del mattone italiano e l’aumento della disuguaglianza – ilSole24ORE

APPUNTI DI VIAGGIO: VERSO UN WELFARE CULTURALE Quelle Spa di stato, opache e inefficienti 
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *