L’iscrizione degli Enti al riparto del 5 per mille dopo la nuova circolare dell’Agenzia delle Entrate

 

A decorrere dell’esercizio finanziario 2017, per i soggetti iscritti nel 2016, ossia che hanno regolarmente presentato domanda di iscrizione al riparto della quota del 5‰, non è necessaria la presentazione di una nuova domanda; lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la Circolare n. 5/E pubblicata in data 31 marzo per effetto delle semplificazioni di cui al D.P.C.M del 7 luglio 2016.

La finalità delle novità introdotte nella Legge di Stabilità 2015 è quella di stabilizzare il contributo:

  • eliminando, per gli enti regolarmente iscritti e in possesso dei requisiti per l’accesso al beneficio, l’onere di riproporre ogni anno la domanda di iscrizione al riparto della quota del 5 per mille e la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà;
  • istituendo un apposito elenco degli enti iscritti al beneficio, che viene aggiornato, integrato e pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate, entro il 31 marzo di ciascun anno.

Fermo restando il possesso dei requisiti ai fini dell’ottenimento di quota del riparto, l’iscrizione al riparto del 5‰ e la dichiarazione sostitutiva non hanno più una validità limitata all’anno. Tali nuove disposizione trovano applicazione per l’anno successivo a quello di prima iscrizione al riparto.

La procedura telematica di iscrizione agli elenchi dei potenziali beneficiari del cinque per mille resta obbligatoria soltanto:

  • per gli enti di nuova costituzione;
  • per quelli che non si sono iscritti nell’anno 2016;
  • per gli enti che, nel 2016, non si erano regolarmente iscritti o erano privi dei requisiti necessari.

 

Iscrizione nell’elenco permanente degli iscritti

Nella C.M. 5/E/2017 viene chiarito che l’inserimento nell’elenco pubblicato sul sito web dell’Agenzia delle entrate vale ai fini dell’iscrizione dell’ente al riparto del cinque per mille, ma non ai fini dell’ammissione al beneficio.

Ne deriva che, gli enti inseriti nell’elenco:

  • sono iscritti al contributo senza essere però tenuti a ripetere la procedura di iscrizione (salvo l’obbligo di comunicare eventuali errori o variazioni);
  • continuano ad essere assoggettati all’ordinaria attività di controllo del possesso dei requisiti prescritti.

 

Variazione del legale rappresentante

Nel caso in cui sia variato rispetto all’esercizio precedente il rappresentate legale, la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà relativa alla sussistenza dei requisiti per l’ammissione al beneficio, già presentata nell’esercizio passato, perde efficacia. In tale circostanza, il nuovo rappresentante di un ente già inserito nell’elenco deve, a pena di decadenza, sottoscrivere e trasmettere:

  • “una nuova dichiarazione con l’indicazione della data della sua nomina e di quella di iscrizione dell’ente alla ripartizione del contributo”.
  • con le modalità e i termini previsti dal DPCM 23 aprile 2010.

Conseguentemente il nuovo rappresentante legale, ai fini dell’accesso al contributo, deve trasmettere all’amministrazione competente, nei termini e con le modalità stabiliti dal DPCM 23 aprile 2010, la dichiarazione sostitutiva, senza ripresentare la domanda di iscrizione.

 

Revoca iscrizione e recupero del contributo

Nel caso di sopravvenuta perdita dei requisiti per l’accesso al beneficio il rappresentante legale dell’ente è

tenuto a trasmettere all’amministrazione competente la revoca dell’iscrizione, con le medesime modalità previste per la trasmissione della dichiarazione sostitutiva.

In assenza di revoca, ricorda la circolare n. 5/E/2017, il contributo indebitamente percepito viene recuperato con obbligo a carico del beneficiario di riversare all’erario, entro il termine di 60 gg. dalla notifica del provvedimento contestativo, l’ammontare percepito, in tutto o in parte, rivalutato Istat e maggiorato degli interessi corrispettivi al tasso legale, con decorrenza dalla data di erogazione del contributo.

Il tirocinio, un mondo a parte DEF 2017 e aggiustamenti vari
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *