Franceschini e Boccia, Impresa e Cultura per la competitività del Paese

Questa è la stagione della consapevolezza del fatto che i fattori della produzione sono divenuti quattro – ha dichiarato in apertura del suo intervento il Presidente Boccia – Al capitale e al lavoro si sono aggiunti la conoscenza e l’informazione, che hanno come derivata la cultura, fattore necessario a fare i conti con le proprie potenzialità, a creare spirito di comunità e a sviluppare un’idea di racconto del proprio Paese. Tutti elementi fondamentali per la nostra competitività.

L’impresa si è aperta a contaminazioni con altri mondi grazie agli strumenti messi in campo dal MiBACT come l’Art Bonus, un percorso cominciato undici mesi fa quando Dario Franceschini ha tenuto per la prima volta l’intervento di un Ministro dei beni culturali alla nostra assemblea generale.

E, aggiungerei come peraltro disse il Ministro, è stato ospite di un convegno organizzato da un Ordine dei Commercialisti (ndr)

Sorgente: FRANCESCHINI E BOCCIA, IMPRESA E CULTURA PER LA COMPETITIVITÀ DEL PAESE

Diritti d'autore, perché l'Antitrust indaga su Siae e Assomusica Se l’Europa riesce a tassare Google 
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *