La libera circolazione dei bei culturali fa entrare l’Italia in Europa 

La libera circolazione dei bei culturali fa entrare l’Italia in Europa 

L’ampliamento delle maglie della libera circolazione delle opere d’arte in mano ai privati in Italia è da tempo richiesta da più parti, il nostro mercato dell’arte risulta penalizzato dalla legge sulla notifica rispetto alle normative concorrenti negli altri paesi europei, dove esistono soglie temporali e di valore e regole stringenti che non penalizzano il mercato privato, dando alla Stato – attraverso enti pubblici preposti come l’Art Fund nel Regno Unito – la possibilità di acquistare le opere classificate tesoro nazionale o, in alternativa, lasciarle uscire dal paese.

Sorgente: La libera circolazione dei bei culturali fa entrare l’Italia in Europa – Il Sole 24 Ore

Sanità: servizio nazionale, tariffa regionale Noi, lí: 11 aprile – Etica e fiscalità nell’arte – news.unipv
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *