Crollano le aste, ecco come sta cambiando il mercato dell'arte 

Crollano le aste, ecco come sta cambiando il mercato dell'arte 

La parte legata agli scambi in asta ha subito una forte contrazione, passando da 20,8 a 16,9 miliardi di dollari in soli dodici mesi, equivalenti a una quota del 37,5% del totale mercato, dove il rimanente 62,5% è costituito dal mercato al dettaglio che passa per dealer, galleristi e antiquari, per un valore pari a 27,9 miliardi di dollari.

La contrazione delle trattative in asta è molto consistente negli Stati Uniti (-41%), più contenuta in Europa (-13%), mentre in Asia i numeri sono stabili.

Queste tre velocità differenti si spiegano anzitutto con l’impatto della crisi economica, che produce lo spostamento degli investimenti in un contesto più defilato. La grande domanda che sembra emergere dal mercato, e che il report Tefaf ripete in maniera martellante, è di una maggiore privacy.

Sorgente: Crollano le aste, ecco come sta cambiando il mercato dell’arte – pagina99

Il fenomeno delle start-up nel settore culturale  The Art Market 2017: an Art Basel & UBS Report
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *