Perché, da Oxford, difendo lo studio del latino, che in Italia molti vorrebbero abolire –