Quali risorse per il no profit? dal 2×1000 un segnale, ma ancora c’è molto da fare

Quali risorse per il no profit? dal 2×1000 un segnale, ma ancora c’è molto da fare

logo_footer

Con il 2×1000 previsto nella legge di stabilità 2016 per la prima volta le associazioni culturali potranno beneficiare della scelta dei privati cittadini su come utilizzare parte delle imposte sul reddito. Insieme al Decreto MiBACT sul recupero di beni non fruibili e sulla recente iniziativa che destina 150 milioni di euro a luoghi da recuperare o in cui organizzare ‘progetti culturali’, tira un vento di apertura nei confronti del ruolo delle no profit, nell’anno della riforma del Terzo Settore. Con ancora importanti criticità che vanno risolte e superate grazie ad una visione nuova di cosa il comparto possa significare per la coesione sociale del Paese

Sorgente: Quali risorse per il no profit? dal 2×1000 un segnale, ma ancora c’è molto da fare

Redditi e tasse, ecco la mappa di ricchi e poveri tra i big d’Europa Esenzione canone Tv. Ultimi giorni per presentare la dichiarazione sostitutiva per il 2016
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *