Art Supporter. Se prima di essere donor o sponsor bisogna comunicare una buona causa

A Milano, dal primo workshop del tour italiano di Ales, emersi i risultati delle liberalità dell’Art bonus, circa 77 milioni di euro di cui il 65% da privati cittadini, ma soprattuttp una riflessione che sposta l’attenzione da una visione sostanzialista del patrimonio culturale ad uno sguardo processuale nel cui solco la leva fiscale può rappresentare uno strumento necessario per rilanciare il binomio cultura+impresa e gli investimenti delle fondazioni. Sapendo raccontare le storie

Sorgente: Art Supporter. Se prima di essere donor o sponsor bisogna comunicare una buona causa

Dimore Storiche: Un patrimonio culturale da difendere  Cantiere di progettazione
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *