L’IVA sull’arte. Legislazione e mercato

La vendita di un’opera da parte di una galleria avviene solitamente in forza di un mandato (senza rappresentanza) che l’artista sottoscrive in favore del mediatore il quale, quando vende l’opera a un collezionista per conto del suo autore, incassa il prezzo finale e retrocede a quest’ultimo lo stesso al netto della commissione. La cessione avviene quindi direttamente dall’artista al collezionista in quanto la galleria non diventa mai proprietaria dell’opera.Ai fini degli adempimenti IVA, però, le cose si complicano. Entrano in scena, infatti, numerose variabili che rendono opaca la formazione del prezzo, favorendo la propensione all’evasione in un mercato che, man mano che vede accrescere la propria importanza anche economica, è invece sempre più interessato alla corretta fatturazione per la definizione della provenienza e la certificazione del valore d’acquisto.

Sorgente: L’IVA sull’arte. Legislazione e mercato | Artribune

Musica, per la prima volta lo streaming batte Cd e dischi in vinile. E nell’industria torna il segno più. I numeri che contano in 5 grafici  Finalmente le banche italiane sostengono le startup 
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *