Nel registro delle startup innovative non ci sono startup innovative 

Nel registro delle startup innovative non ci sono startup innovative 

Deve essere il mercato a definire ciò che è innovativo e non un decreto. La rappresentazione numerica offerta dal registro è una lente d’ingrandimento che rende macroscopico il fenomeno startup il quale, al contrario, soffre di crescita rallentata. Il registro diventa quindi strumento di distorsione di un intero comparto che merita ben altre attenzioni,  gli startupper italiani hanno talenti e creatività riconosciute anche all’estero, tra le cose che mancano per favorire la crescita organica c’è proprio la capacità di attrarre investimenti.

Sorgente: Nel registro delle startup innovative non ci sono startup innovative – Wired

Troppe tasse e troppi adempimenti  Franceschini scommette sui servizi aggiuntivi di musei e siti culturali. Si fondono le società Arcus e Ales
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *