Come fare un buon business plan 

Come fare un buon business plan 

Acceleratori, incubatori e investitori lamentano la scarsa qualità dei business plan redatti dagli startupper italiani, spesso lacunosi e allestiti per dimostrare la bontà finanziaria del progetto facendo leva su calcoli iperbolici e poco realistici che decretano le entrate miliardarie della startup.

La filosofia con cui un business plan andrebbe redatto è diametralmente opposta, non è la sintesi di un successo annunciato e tutto da dimostrare, è invece il riassunto delle strategie, del mercato e delle leve utilizzabili sul breve periodo. Non va dimenticato che le startup non dovrebbero pianificare su lunghi assi temporali, perché la sopravvivenza è tutt’altro che garantita.

Vediamo dunque quali strumenti usare.

Sorgente: Come fare un buon business plan – Wired

L'Italia non è un paese felice, lo dicono i dati  LombardDCA - Rassegna stampa
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *