Società benefit: la certificazione è bottom-up 

Società benefit: la certificazione è bottom-up 

L’articolato appare molto agile, chiaramente influenzato dall’impianto normativo americano. In base a questa impostazione, un’impresa che vorrà acquisire lo status di società benefit dovrà redigere annualmente una relazione, da allegare il bilancio, in merito ai benefici raggiunti. Il documento dovrà soffermarsi sugli obiettivi, le modalità e le azioni implementate dagli amministratori finalizzate al raggiungimento dei benefici comuni, evidenziando, al medesimo tempo, gli elementi che possano aver influito sul processo. Un elemento sui cui è opportuno avviare una riflessione puntuale è quello legate allo standard che dovrà essere usato per la redazione della relazione. La norma stabilisce che la valutazione dovrà utilizzare uno standard di valutazione esterno.

Sorgente: Società benefit: la certificazione è bottom-up (09/03/2016) – Vita.it

Accadde domani - A 30 anni dal metanolo Con Spid arriva la login unica per i Servizi Pa 
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *