Anish Kapoor e il monopolio sul colore