Odcec Milano: recupero evasione con collaborazione cittadini, fisco e professionisti 

“Non occorre agitare lo spauracchio della faccia peggiore dell’Agenzia delle entrate per spingere piu’ contribuenti infedeli ad emergere e mettersi in regola con gli adempimenti fiscali.

Solamente attraverso una trasparente e leale collaborazione e un’attenta valutazione dei diritti, delle ragioni e delle situazioni dei singoli contribuenti, in questo aiutata anche dagli oltre 115.000 dottori commercialisti ed esperti contabili, si proseguira’ nella positiva strada intrapresa negli ultimi anni e che anche in occasione della recente adesione alla voluntary disclosure ha visto i dottori commercialisti parte attiva per la riuscita dell’operazione”.

E’ questo il commento di Alessandro Solidoro, Presidente Odcec Milano,alle dichiarazioni circolate in occasione della presentazione dell’attivita’ 2015 dell’Agenzia delle entrate. Pensare di poter colmare il gap ancora significativo tra cittadini contribuenti infedeli e gettito atteso sbandierando un possibile inasprimento delle procedure non costituisce una scelta vincente. “La strada su cui tutti noi soggetti attivi del corretto rapporto trafisco e contribuenti dobbiamo incamminarci e’ quella di una corretta, leale attenzione ai diritti e alle realta’ di ciascuno. Noi Dottori commercialisti ed esperti contabili auspichiamo che questo confronto prosegua e si incrementi, spinto dal fine unico di correggere alla radice comportamenti consolidati e dannosi da chiunque posti inessere, tanto per il presente quanto per il futuro del nostro Pese edelle generazioni future. Con una battuta, nella Star War della lotta all’evasione, al lato oscuro della forza, preferiamo l’auspicio che la forza sia con noi tutti dei Maestri Jedi.” ha concluso Solidoro.

Sorgente: Odcec Milano: recupero evasione con collaborazione cittadini, fisco e professionisti – MilanoFinanza.it

Non è un lavoro da ragazzi, i dati di gennaio  L’Agenzia delle Entrate presenta i risultati 2015 e le strategie 2016 Secondo anno di record consecutivo per il recupero dell’evasione
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *