Per fondare una startup non serve più il notaio 

Per fondare una startup non serve più il notaio 

Buone notizie per chi abbia in mente di fondare una startup innovativa secondo i criteri previsti dal ministero per poter accedere a determinate agevolazioni. Quelli indicati nell’articolo 25 del decreto-legge 179/2012 e successive modifiche. Fino a ieri bisognava rivolgersi a un notaio che provvedeva a registrare l’atto e a iscrivere la neonata società nell’apposita sezione speciale del registro delle imprese competente per territorio. Ora si può fare tutto da soli con una firma digitale.

Sorgente: Per fondare una startup non serve più il notaio – Wired

Brexit, scendono in campo Moody’s e Fitch Arte e innovazione. Parola a Chiara Galloni 
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *