La «bad bank» condominiale: i crediti verso i morosi si possono cedere

La «bad bank» condominiale: i crediti verso i morosi si possono cedere

case-appartamenti-marka-kO8B--258x258@IlSole24Ore-Web

La cessione del credito, nonostante sia scarsamente utilizzata, è consentita dalla legge anche in ambito condominiale, a patto che non sussistano i divieti previsti dall’articolo 1261 del Codice civile. L’amministratore può cedere a terzi un credito vantato dal condominio verso il condòmino moroso e la cessione, come stabilito dall’articolo 1260 del Codice civile, avviene “anche senza il consenso del debitore” (che comunque deve essere informato) e quindi soltanto in forza dell’accordo tra cedente, ossia condominio, e cessionario, ad esempio la ditta che ha eseguito i lavori di manutenzione nello stabile.

Non serve il sì dell’assemblea: per la cessione del credito a terze parti, senza sconti, l’amministratore non necessità dell’approvazione dell’assemblea di condominio. Pur essendo tecnicamente consentita la cessione pro-solvendo, con il cedente che risponde

Sorgente: Il Sole 24 ORE

Addio al denaro contante Se l'ufficio diventa liquido: lo smart working e la prospetiva agile del lavoro
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *