Addio agli studi di settore. 802mila i professionisti coinvolti, 75mila euro il reddito medio dichiarato 

Addio agli studi di settore. 802mila i professionisti coinvolti, 75mila euro il reddito medio dichiarato 

Il 2016 porterà cambiamenti notevoli negli strumenti di determinazione dei compensi dei lavoratori autonomi, a partire dall’abolizione degli studi di settore. A dircelo è il viceministro all’Economia Luigi Casero. Si punterà ad un’accelerazione della fatturazione elettronica in modo da semplificare e contrastare l’evasione fiscale. Gli studi saranno ridotti a partire dal numero: 204 modelli saranno aggregati e destinati ad una platea formata da più di 3 milioni di contribuenti. Si abbandoneranno i 2 mila cluster (gruppi omogenei di elaborazioni statistiche) a favore di modelli organizzativi di business (Mob).

Sorgente: Addio agli studi di settore. 802mila i professionisti coinvolti, 75mila euro il reddito medio dichiarato – ilSole24ORE

Lavoro a due marce, crescono stipendi e sommerso  Pubblicato il primo Piano nazionale per l’Educazione al patrimonio culturale
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *