Voluntary disclosure, il punto della situazione visto dal Ticino

Voluntary disclosure, il punto della situazione visto dal Ticino

Come è andata finire la voluntary disclosure italiana? Facciamo il punto della situazione e cerchiamo di chiarire, numeri alla mano, il quadro dell’esito dell’autodenuncia fiscale per i capitali detenuti all’estero e non dichiarati che si è chiusa il 30 novembre. Sino alla fine di questo mese c’è tempo solo per i documenti legati a istanze già presentate. Le cifre sin qui emerse, fornite dal ministero italiano dell’Economia, indicano un quadro interessante anche per la Svizzera e il Ticino. I capitali oggetto di voluntary disclosure sono pari a 59,5 miliardi di euro, con un gettito per il Fisco italiano che dovrebbe essere di oltre 4 miliardi di euro (3,8 miliardi più gli interessi).

Sorgente: Voluntary disclosure, il punto della situazione visto dal Ticino

Pubblicato il primo Piano nazionale per l’Educazione al patrimonio culturale Perché la Germania ha speso 500 miliardi per le banche e ora l’Italia ha le mani legate
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *