Auguri, quindi

Auguri, quindi

libri4-982x540

La biblioteca di Babele era formata da un numero indefinito di gallerie esagonali. Un lato dava su un corridoio che collegava tutti gli esagoni, gli altri cinque occupati da cinque scaffali l’uno, ogni scaffale contiene trentadue libri, ogni libro di 410 pagine, in ogni pagina quaranta righe, in ogni riga quaranta lettere senza cifre né maiuscole. Solo punti o virgole a separarle. Ogni libro diverso da tutti gli altri, fosse anche solo per una lettera e nella biblioteca tutti i possibili libri.

La biblioteca, così come la immaginò Borges, conteneva ogni libro già scritto e tutti quelli da scrivere in futuro nascosti tra infinite pagine senza senso come ogni pagina possibile.

Possibile come ogni sogno dietro le palpebre chiuse. Come ogni pensiero, e il suo contrario, concepibile e presente nella mente di ognuno di noi.

Come ogni augurio che è già scritto in ogni tastiera che abbiamo davanti e che vorremmo aver pensato per primi mentre questo, invece, lo ha scritto Angeles Mastretta (e, prima o poi, lo si potrà trovare in uno di quei volumi).

I miei doni sono la follia, il coraggio, l’ambizione e l’irrequietezza. la fortuna degli amori e il delirio della solitudine, il gusto per le comete, per l’acqua e per gli uomini. Desidero per te intelligenza e ingegno, uno sguardo curioso, un naso dotato di memoria, una bocca che sorrida e maledica con precisione divina, gambe che non invecchino, un pianto in grado di restituirti la fierezza. Ti auguro di avere il senso del tempo che hanno le stelle, la tenacia delle formiche, il dubbio dei templi. Spero che tu abbia fede negli àuguri, nella voce dei morti, nella bocca degli avventurieri, nella pace degli uomini che dimenticano il proprio destino, nella forza dei tuoi ricordi e nel futuro come promessa che contiene tutto ciò che non ti è ancora accaduto.

Auguri, quindi! (e per la musichetta cliccate qui)

 

Regalo di Natale da 40 milioni di dollari per il MoMA. Il finanziere Kenneth Griffin dona al museo newyorkese quanto i musei italiani spendono in molti anni…  Lomb*art/Diritto di seguito e arte tribale 
Join Discussion

0 Comments

  • Anonimo 29 dicembre 2015 at 11:04

    Auguri stupendi, davvero non trovo altre parole. Grazie, e per voi il meglio.

Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *