Voluntary disclosure: 3,8 miliardi di gettito e oltre 129mila istanze Il bilancio dell’operazione presentato oggi al Mef

Circa 3,8 miliardi di euro nelle casse dello Stato dalla voluntary disclosure, la procedura di collaborazione volontaria per l’emersione dei capitali detenuti all’estero: è il gettito stimato, al netto degli interessi, applicando aliquote medie prudenziali agli oltre 59 miliardi e 500 milioni di euro di attività per le quali è stata chiesta la regolarizzazione. Il gettito effettivo sarà determinato dall’attività di accertamento, ad opera dell’Agenzia delle Entrate, sulle istanze presentate. L’operazione, avviata un anno fa con la legge n. 186/2014, si è chiusa alla mezzanotte del 30 novembre scorso con oltre 129mila domande inviate.

Il testo completo del comunicato è qui

Le nuove regole su bancomat e carte di credito  Quella riduzione dell’Ires che le banche non vogliono
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *