Promuovere il turismo in Italia: impariamo a farlo in rete

Promuovere il turismo in Italia: impariamo a farlo in rete

L’Italia non ha niente da invidiare alla Spagna per storia e bellezze naturali, ma riesce meno a capitalizzare strategicamente i propri punti di forza.La cosa sbalorditiva è scoprire quanto non siamo capaci di promuovere il turismo. Per esempio: oggi il 50 per cento dei turisti cerca notizie in rete. Il 70 per cento dei turisti più affluenti cerca notizie in rete prima ancora di decidere dove andrà. E l’Italia non ha un sito ufficiale del turismo.

Nel senso che proprio non ce l’ha: il sito italia.it è stato chiuso nel 2014 senza neanche pagare gli stipendi alla redazione. È costato 20 milioni di euro. Però è ancora visibile, abbandonato e non aggiornato, ed è la prima cosa che, ahimé, trova in rete chiunque digiti “turismo Italia”.

Sorgente: Promuovere il turismo in Italia: impariamo a farlo in rete

Big Data, tutti i numeri che contano  Istat: nel 2014 il 72% degli italiani non è mai entrato in un museo 
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *