«L’Italia ha perso la memoria, per questo non sa più guardare lontano»