L’importanza di un accordo Europa-Cina, per contrastare gli Stati Uniti

L’importanza di un accordo Europa-Cina, per contrastare gli Stati Uniti

Poco più di trenta anni fa, nel marzo del 1982, la Cina siglava il primo trattato di investimento bilaterale (Bit) con un Paese membro dell’Unione Europea, la Svezia. Dal giorno di quello storico accordo, la Cina ha ormai sottoscritto trattati di investimento bilaterale con tutti gli Stati membri dell’Unione, ad eccezione dell’Irlanda, facilitando in questo modo il flusso di investimenti che ha contribuito alla crescita economica del Paese.

Gli attuali 27 accordi vincolanti tra i Paesi Ue e la Cina presentano caratteristiche fra loro differenti a seconda dello specifico periodo in cui sono stati siglati e del potere contrattuale esercitato dal singolo Stato.

A seguito dei numerosi cambiamenti economici e politici avvenuti nel corso delle ultime decadi la presenza di uno scenario così altamente frammentato all’interno degli accordi Europa-Cina appare insostenibile. Da un lato, l’incredibile sviluppo economico sostenuto dalla Cina nel corso degli ultimi anni ha drasticamente cambiato lo scenario di investimenti e commercio internazionale, dall’altro il rafforzamento dell’Ue ha portato alla centralizzazione a livello europeo di alcune importanti materie precedentemente di competenza delle singole nazioni.

viaL’importanza di un accordo Europa-Cina, per contrastare gli Stati Uniti | Linkiesta.it.

Perché sarà la povertà (e non la Grande Bellezza) a salvare l’Italia Loro sono fannulloni, garantiti, incompetenti. Ma la colpa è anche nostra
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *