Europa, il vero problema è la stagnazione

L’Europa potrebbe voler scegliere di salvaguardare a ogni costo il principio delle regole europee mettendo la Grecia davanti alle proprie responsabilità. Ciò potrebbe tradursi in un’uscita forzata dall’Eurozona (nella falsa illusione che senza la zavorra di Atene ne acquisti in salute). Oppure potrebbe concludersi con un accordo “ai supplementari”, che preveda qualche intervento sul debito greco in cambio di contropartite sulle riforme. È quest’ultimo, al momento, lo scenario più roseo. E tuttavia nemmeno questo sarebbe in grado di migliorare in modo apprezzabile le prospettive dell’economia greca. L’altra possibilità è che anche il resto d’Europa decida di rischiare qualcosa per riformare decisamente il funzionamento di un’area valutaria dove è inevitabile che la regione relativamente più debole finisca nel buco nero della depressione: fuori la Grecia, avanti il prossimo! Ma per salvare la Grecia e l’Europa occorre innanzitutto liberarsi di alcuni pregiudizi che continuano a circolare anche in queste ore.

viaEuropa, il vero problema è la stagnazione.

La Germania non ha mai pagato. Intervista con Thomas Piketty Grecia, gli economisti Usa contro l'austerità. Da Joseph Stiglitz a Paul Krugman: "Ha già fallito"
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *