Ecco l'Italia che piace agli investimenti internazionali

Ecco l'Italia che piace agli investimenti internazionali

La fotografia di chi dà fiducia ad aziende a rischio in Italia, attraverso l’investimento del proprio capitale, mostra un panorama sempre più vivace sia nella fase della raccolta di fondi volti a sostenere le imprese, sia nella fase di investimento e disinvestimento.

Secondo i dati raccolti da AIFI, l’Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital, le operazioni effettuate dagli investitori di capitali di rischio hanno fatto chiudere l’anno appena trascorso con un bilancio positivo rispetto al 2013: con un controvalore pari a 3528 milioni di euro, le risorse investite superano del 3% quelle che erano state mobilitate nell’anno precedente.

Questa volta però una buona fetta del patrimonio è dovuta all’intervento di operatori non aventi advisor formali sul territorio italiano. Gli operatori stranieri sono stati responsabili del 54% dell’intero patrimonio investito nel corso del 2014, con un valore pari a 1905 milioni di euro.

viaEcco l’Italia che piace agli investimenti internazionali – Wired.

Più vendo e più faccio del bene, il modello Toms fa scuola nel mondo Più certezze fiscali per far crescere i nuovi investimenti
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *