Sorpresa, le piccole e medie imprese non sono un ostacolo all’innovazione

A fare le equazioni a volte i conti non tornano. Da anni sentiamo dire che le Pmi sono una zavorra all’innovazione, ma i numeri non confermano il luogo comune. Siamo il secondo Paese in Europa per numero di aziende (65.481) che negli ultimi tre anni hanno introdotto innovazioni di processo o di prodotto. Di queste, più dell’80% ha meno di 50 dipendenti. Meglio di noi, spiega il rapporto, in Europa fa la sola Germania, con 90mila aziende, mentre Regno Unito, Francia e Spagna ne hanno molte meno. A dirlo è lo studio “Pmi e la sfida della qualità”, curato da Fondazione Symbola e Cna, che interpretano questi numeri come il «segno evidente che le dimensioni delle nostre Pmi non sono affatto un ostacolo all’innovazione».

viaSorpresa, le piccole e medie imprese non sono un ostacolo all’innovazione | Linkiesta.it.

Milano è viva, viva Milano Come un tappezziere può diventare un campione dell’e-commerce
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *