'Alzate gli occhi, stupitevi della bellezza effimera e vivete con la testa tra le nuvole'

'Alzate gli occhi, stupitevi della bellezza effimera e vivete con la testa tra le nuvole'

210grande

‘Crediamo che le nubi siano vittima di ingiuste calunnie. Senza di esse la vita sarebbe incommensurabilmente più misera’ (dal ‘Manifesto della Cloud appreciation society‘).

Un cielo piatto è solo l’immagine di una vita monotona. Un cielo azzurro è come un mare senza onde, morto, perché le nuvole sono l’universo in movimento, una scenografia teatrale sorprendente, mille sfondi e mai lo stesso. Sono la minaccia che non sai prevedere e che comunque sai che passerà, il sollievo di una pioggia attesa, l’ombra e il colore che non puoi pensare senza, l’evoluzione che a seguirla ti ci perdi. Forma e sostanza, impalpabili e concrete, aria e acqua. Arabe fenici.

In questi giorni, dicono, le nuvole non mancheranno. E con loro l’occasione di perdersi un po’.

Buona Pasqua.

(la foto è di Franco Fontana)

i'odio Non passa lo straniero
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *