Vivere senza cash

Come evidenziauno studio di Banca d’Italia, se non ci fosse più contante il Pil del nostro paese aumenterebbe immediatamente dello 0.52 per cento (equivalente e circa otto miliardi di euro), oltre a rendere la lotta all’evasione fiscale molto più semplice. Cosa si può fare per andare in questa direzione? Secondo Portale, i primi passi devono venire dalla digitalizzazione dell’amministrazione pubblica. Già alle Poste qualcosa, a breve, dovrebbe cominciare a muoversi: sarà possibile pagare con tutte le carte di credito/debito al bancone e non soltanto con quelle delle Poste. Lo stesso, a breve, sarà possibile per i pagamenti del canone, alcune imposte e simili. La direzione è quella giusta.

Al momento vivere senza contante è ancora molto difficile, nonostante l’ottimismo di Portale, anche a Milano. Se la crescita evidenziata dai numeri dell’Osservatorio Mobile Payment & Commerce continuerà allo stesso modo, tra cinque anni, forse, a Milano almeno, sarà possibile vivere una settimana senza contante e con nessuna fatica.

viaVivere senza cash | Rivista Studio.

Se il lavoro è agile, conviene Finanza Sociale. On line la prima guida dedicata al tema
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *