Il metodo conta: crescita potenziale e regole fiscali | Carlo Cottarelli

Utilizzare stime del deficit strutturale per valutare il rispetto delle regole fiscali europee è appropriato. Ma per farlo in modo corretto è necessario considerare stime del reddito potenziale che non siano né troppo basse né cicliche. Come superare i problemi della metodologia attuale.

La comunicazione del 13 gennaio 2015 da parte della Commissione europea dal titolo“Making the best use of the flexibility within the existing rules of the Stability and Growth Pact” ) chiarisce, cosa molto appropriata, che i paesi dell’Unione Europea che fronteggiano fasi di debolezza ciclica dell’economia potranno rallentare il processo di aggiustamento fiscale. Tuttavia, l’utilità del chiarimento ai fini di una gestione appropriata della politica fiscale dipende in modo cruciale da come la Commissione valuterà se un’economia che cresce poco stia effettivamente affrontando una fase di debolezza ciclica oppure se il suo basso tasso di crescita rifletta una bassa crescita potenziale. L’approccio correntemente usato dalla Commissione per giungere a questa valutazione è problematico.

viaIl metodo conta: crescita potenziale e regole fiscali | Carlo Cottarelli.

Appropriazione e fair use: quando gli artisti vanno in tribunale Professioni del futuro, nel 2030 farai carriera così
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *