Fundraising, fundraiser e dottori commercialisti: la sostenibilità del non profit passa anche attraverso le contaminazioni

Il problema della sostenibilità è, resta e resterà cruciale se si continuerà a guardare alla cultura come a qualcosa di estemporaneo, dalle ricadute immediate, misurabili quantitativamente solo in termini di crescita economica, di indotto turistico, anziché come presupposto fondamentale per una società più consapevole e quindi critica, dunque auspicabilmente equa.

Una società capace di assumersi il rischio, affrancandosi dal ricatto del profitto, di investire in qualcosa che risulterà fertile nel tempo, fertilizzando a sua volta nuovi campi e nuovi territori, abbracciando un cambiamento di cui non si è meri spettatori ma ispiratori.

Eppure qualcosa accade.

viaArte e Imprese – Fundraising, Fundraiser E Dottori Commercialisti: La Sostenibilità Del Non Profit Passa Anche Attraverso Le Contaminazioni.

La P.A. dà l'addio alla carta: in un anno e mezzo si passerà al digitale Bando FabriQ
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *