Cambiare il mondo

“Un movimento sociale che aspiri a realizzare l’uguaglianza ha bisogno di una chiara direzione di marcia di una visione di come poter realizzare i cambiamenti economici e sociali necessari. Il segreto è individuare i diversi modi di cui la nuova società può cominciare a crescere all’interno e a fianco delle istituzioni, che potrebbe gradualmente marginalizzare e sostituire. È così che si realizza il cambiamento; anziché aspettare che un governo lo faccia al nostro posto, dobbiamo essere noi a cominciare a produrlo immediatamente nelle nostre vite e nelle istituzioni sociali. Ciò di cui abbiamo bisogno non è una grande rivoluzione, ma un flusso continuo di piccoli cambiamenti in una direzione coerente” (R.Wilkinson e K. Pickett, La misura dell’anima. Perché le diseguaglianze rendono la società più infelice, Feltrinelli, 2009)

viaCambiare il mondo.

Il dettaglio dei conti sulla flat tax "La rete come bene comune non esiste più"
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *