Alluvioni. O il potere forte del cemento

Quando, nel maggio scorso, un cittadino di nome Gabriele Fedrigo ha esposto fuori dalla sua finestra due striscioni con su scritto «Basta cemento» e «Acqua e aria sane», il suo Comune lo ha diffidato, perché avrebbe attentato al decoro urbano. Il comune era Negrar, in Valpolicella: quello che ha dato origine alla parola ‘negrarizzazione’, che vuole dire «urbanizzazione speculativa, e al di fuori di ogni controllo» (Dizionario Treccani).

Il sinonimo perfetto di ‘negrarizzazione’ è ‘irresponsabilità’: l’idea bestiale che non importa chi sarà a pagare il conto. Anche se saranno i nostri figli: anzi noi stessi, solo qualche anno – o qualche temporale – dopo.

viaAlluvioni. O il potere forte del cemento : minima&moralia.

“Energie dalla terra. Coltivare lo spazio del futuro" Che cos’è l’innovazione culturale?
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *