L’America brinda, ma una nuova crisi è in arrivo

Se dobbiamo raccontarla in due righe, potremmo dire che la crisi del 2008 è stata innescata da un cocktail letale tra un’inaspettata frenata dell’economia e un indebitamento – in quel caso più privato che pubblico – che aveva raggiunto livelli mostruosi. Ecco: secondo gli analisti del Geneva Report, commissionato dal centro internazionale per gli studi economici e bancari, la mano invisibile ci ha già servito sul bancone un cocktail simile e chi ci governa sta facendo poco o nulle per evitare che l’economia globale se lo beva di nuovo, con tutte le conseguenze del caso. Provo a essere ancora più brutale: che lo scenario attuale è molto simile a quello che ha generato la crisi del 2008.

viaL’America brinda, ma una nuova crisi è in arrivo | Linkiesta.it.

Professioni, caccia ai fondi Ue La bellezza sarà nel primo articolo della Costituzione
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *