La laurea ultimo baluardo contro la disoccupazione giovanile

Cresce il numero degli under 29 disoccupati. Eppure ancora oggi il titolo di studio fa la differenza: i laureati sono l’unica fascia fra gli under 29 in cui il numero di assunzioni a tempo indeterminato previste, seppure in progressivo calo rispetto al 2010, supera quelle a tempo determinato. La fetta più grande dei nuovi contratti a tempo indeterminato andrà ai laureati in discipline economiche 37% seguiti da ingegneri elettronici e della comunicazione 16% e industriali 12%. Ma si tratta di pochi fortunati: solo il 5,6% dei laureati riesce a strappare un contratto di assunzione a tempo determinato o indeterminato

viaLa laurea ultimo baluardo contro la disoccupazione giovanile – Pagina99.it.

Il crowdfunding: alla ricerca di una definizione Sorpresa, le librerie indipendenti americane sono vive, vegete e in crescita
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *